Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se si vuol saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consultare la cookie policy.
Continuando la navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

Facsimili di codici della Biblioteca Riccardiana

Ricc.106

Archimedes, Opera
Cartaceo; sec. XV; cc. III + 82 + IV; mm 285 x 208. Autografo di Piero della Francesca
Il manoscritto, autografo di Piero della Francesca, contiene circa 200 disegni di mano dell’artista.

(L’Archimede di Piero. Firenze : European center of fine art, 2007)
on line: L'Archimede di Piero della Francesca

 

   

 Ricc.323

Salterio
Membranaceo; sec. XI; cc. I + 175 + I; mm 220 x 160 ; miniatura di scuola siciliana
Secondo Buchtal (Cfr. BUCHTAL, Miniature painting..., pp. 39-46) questo codice fu commissionato da Federico II per la terza moglie Isabella d'Inghilterra.

(Libro dei Salmi di Federico 2. Firenze : Vallecchi, stampa 2006).
on line: Il Libro dei Salmi di Federico II



   

Ricc. 453

Leggende di santa Margherita e santa Agnese
Membranaceo; sec. XIII ultimo quarto; cc.IV,61,III'  ;mm 145x105; ultimo quarto; Bologna; bottega del maestro della Bibbia di Gerona.
Il codice è illustrato con 33 immagini che seguono il testo come un vero e prorpio commento visivo

(Leggende di Santa Margherita e Sant'Agnese, Castelvetro di Modena : ArtCodex, 2009)
on line Le Leggende di S. Margherita e S. Agnese

     

 

Ricc. 483

Libro d’ore
Membranaceo; Sec. XV, fine; cc. II + 226; mm 66 x 49; miniatore Monte di Giovanni e bottega.

Il codice fu probabilmente commissionato dalla famiglia Capponi, come dono di Niccola di Andrea di Niccola Capponi alla futura moglie Antonia di Battista di Luigi Ridolfi.
(Dono d'amore : le ore Capponi-Ridolfi - Firenze : Vallecchi, 2007)

 

 

Ricc.492 

Vergilius Maro, Publius, Opera
Membranaceo; sec. XV;  cc.I, 254, I';mm 305 x 200; miniatore Apollonio di Giovanni
Il Virgilio riccardiano, curatissimo in tutti i dettagli, è riccamente decorato da 88 "vignette", di cui 19 non finite, disposte in sequenza nel margine inferiore delle pagine incipitarie delle Bucoliche, delle Georgiche e dell'intero svolgersi dell'Eneide, fino all’interruzione a c.105; L’artista vi ripresentò il mondo cortese-cavalleresco dei cassoni e delle spalliere in cui si era a lungo cimentato.
(Vergilius Publius Maro, Opera, Modena : Incipit, 2004) on line Il Virgilio riccardiano

 

 

 

 Ricc. 1005

Dante Alighieri, Commedia
Membranaceo; sec. XIV, secondo quarto; cc. II + 187 + II; mm 378 x 248 ; miniatore Illustratore, identificato con Tommaso, figlio di Galvano da Bologna

Edizione integrale in facsimile dei manoscritti Ricc.1005 (Inferno e Purgatorio) della Biblioteca Riccardiana e AG.12.2 (Paradiso) della Biblioteca Braidense di Milano noti come il manoscritto riccardiano-braidense della Commedia con il commento di Iacomo della Lana. (Roma : Salerno, 2007).

 

 

 

Ricc. 1774
Fior di virtù...
Membranceo; sec.XV (1470/80 circa); cc.V, 113, IV'; mm 215x140; Firenze, Mariano del Buono
Il codice contiene il celebre Fior di virtù (cc.2r-72v) e nelle restanti carte La sfera del Dati, entrambi riccamente illustrati.

(Fior di virtù (ms. 1774) conservato presso la Biblioteca Riccardiana di Firenze. [Castelvetro di Modena] : ArtCodex, [s.d])

 

 

 

Ricc.2110

Paolo Dal Pozzo Toscanelli, Della prospettiva
Cartaceo; sec. XV; cc. III, 45,IV'; mm 428x280
Questo trattato della prospettiva, conservato in quest'unico codice appartenuto al Varchi, è un compendio della scienza ottica in cui l'autore si ispira ai principi del Brunelleschi.

(Paolo Dal Pozzo Toscanelli, Della prospettiva…Milano : Il polifilo, 1991)

 


Ricc.2167

Piero Ubertino : da Brescia, Ricette per gli occhi
Cartaceo; sec. XIV-XV; cc. III(nuove), 49, IV; mm 340X230
(Piero Ubertino : da Brescia, Ricettario …manoscritto Riccardiano 2167, Firenze : Zeta, stampa 1993)

 

 

Ricc. 2669

Filippo Calandri, Trattato di matematica
Membranaceo; sec. XV, fine; cc. III, 122 ,III’; mm 170 x 117; miniatura di scuola fiorentina
Il manoscritto è dedicato a Giuliano de' Medici, futuro duca di Nemours, come documenta il ripetersi, nelle sue carte, dello stemma mediceo e degli emblemi della famiglia, quali il broncone ardente con le rose, l'anello diamantato, il sole raggiato, l'alloro.
(Filippo Calandri, Tratado de Aritmética de Lorenzo el Magnifico, Valencia, España : Patrimonio, [2002])

 

 

Ricc.3615
Francesco Ghisolfo, Atlante nautico

Membr.; sec.XVI (seconda metà) 

  

 


Ricc.3616
Francesco Ghisolfo, Atlante nautico
Membranaceo; sec.XVI (seconda metà)
Le carte nautiche dei due codici Ricc. 3615 - 3616 sono contenute in splendide legature; quella del Ricc. 3615, in cuoio a marocchino rosso su assi, reca nei piatti una ricchissima decorazione impressa in oro e mosaicata, raffigurante una scultura architettonica. Nella carta di guardia compare lo stemma di un cardinale Medici, probabilmente Ferdinando. Il Ricc. 3616, rilegato in cuoio e marocchino giallo su assi, con ricchissimi ornati impressi in oro a piccoli ferri rabescati, presenta al centro lo stemma della famiglia Martelli.
(Carte di mare. Codici riccardiani 3615 - 3616
... Roma : Istituto poligrafico e Zecca dello Stato, 2008)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Cerca

Lingua/Language

Eventi

08 Feb 2024;
08:00AM - 08:00AM
Mostra Otto Scudi e un’Oca
31 Gen 2024;
08:00AM - 05:00PM
Segnature Escluse dalla Consultazione