Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se si vuol saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consultare la cookie policy.
Continuando la navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

Teca Digitale

Ricc. 492, c. 89r

Visita la Teca digitale

Il progetto Teca digitale, finanziato dal Mibact, ha previsto la digitalizzazione (anche con recupero di lavori preesistenti) e metadatazione di 522 manoscritti per un totale di 159.906 immagini singole. Le specifiche tecniche del progetto sono visibili qui. Tra i manoscritti consultabili nella teca ci sono quelli normalmente esclusi dalla consultazione e tutti i manoscritti in scrittura araba. 

Nel corso del 2021 è stata condotta la digitalizzazione e la descrizione di 36 manoscritti nell’ambito del Progetto PoetRi, finanziato dal programma FISR 2020 – COVID del MUR. Il progetto è stato seguito per la parte filologica e storico-letteraria da Nicoletta Marcelli, PI, e Antonio Corsaro (Università di Urbino, capofila) e per la parte paleografica e codicologica da Irene Ceccherini (Università di Firenze, partner). Per maggiori informazioni sul progetto e per le schede codicologico-filologiche dei manoscritti vedere qui:

La lista completa delle segnature è consultabile qui

Nella pagina introduttiva si possono al momento condurre ricerche solo per segnatura o per campo libero.

Ogni digitalizzazione è accompagnata da una scheda descrittiva minima, in cui si forniscono i seguenti dati, tratti dalla catalogazione più recente a disposizione:

  • autore e titolo (in caso di più opere si è dato un titolo generico oppure si è privilegiata l’opera per cui è noto il codice)
  • datazione
  • formato
  • copista, illustratore, possessore
  • lingua (solo per i manoscritti arabi)

La scheda descrittiva dei manoscritti digitalizzati per il Progetto PoetRi è arricchita dal rimando alla descrizione codicologica-filologica su Manus on line.

I dati della scheda, quando valorizzati, sono ipertestuali e consentono, cliccandoci sopra, di effettuare una ricerca tematica.

La visualizzazione si apre cliccando sull’immagine a fianco della scheda. Un menu a tre linee parallele in alto a sinistra consente di aprire l’elenco delle carte del manoscritto. Quando presente nella carta una decorazione rilevante (iniziale, miniatura o disegno) è stato aggiunto il termine generico “illustrazione”. Oltre alla navigazione nell’elenco delle carte, tramite le icone in basso a destra è possibile visualizzare il manoscritto a pagina singola, a pagine affiancate oppure a tutto schermo mediante l’apertura di una nuova pagina.

Le immagini non sono scaricabili ma possono essere richieste scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.